sabato 6 dicembre 2008

Ricetta tzatziki: un po' di Grecia a tavola parte II

Dopo la moussaka non poteva mancare un altro cavallo di battaglia della Mari, uno tzatziki con i controfiocchi! Lo sappiamo, latitiamo da tempo, ma siamo state un po' travolte dagli eventi, il gelo che stasera impera sovrano in ogni angolo della città e della nostra casa ci ha fatto venire voglia di sapori mediterranei e per la seconda volta è di nuovo la Grecia a scaldare le nostre papille gustative!

Ingredienti:
1 cetriolo
100 gr di yogurt greco
1/2 cucchiaino di cumino
1 spicchio d'aglio
sale e pepe

Preparazione:
sbucciare il cetriolo, grattugiarlo e lasciarlo in un colino con un po' di sale per circa 15 minuti in modo che si liberi dell'eccesso di acqua. Dopo questo primo passaggio, fondamentale affinché lo tzatziki non risulti troppo liquido, unire al cetriolo lo yogurt, l'aglio (noi lo aggiungiamo tagliato a pezzi grandi per poterlo togliere agevolmente quando la salsa andrà servita a tavola) il cumino, sale e pepe. Mescolare e lasciare riposare per almeno un'ora. Ovviamente se riuscite a resistere e mangiarlo il giorno dopo è meglio, ma in linea di massima, anche in un'ora il risultato è eccellente.
n.b. Tutto dipende dalla scelta dello yogurt, che dovrà essere quello bianco greco: compatto e, occhio agli ingredienti, rigorosamente senza zucchero!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

hm...sono stato più volte in Grecia ed il cumino non si usa nella ricetta originale.
Al suo posto andrebbe usato l'aneto, preferibilmente fresco, che purtroppo è difficile da trovare in Italia.

rita ha detto...

Si si .... ma a me l'aneto fa venire l'orticaria!!!! :-)

Julie ha detto...

Da mangiare con...? Io adoro questa salsa, ma la compravo pronta. Da mangiare... senza niente hehehe. Proverò a farla da me, sembra molto facile.
Beijossssss!!

rita ha detto...

Si si, è semplicissima .... nsomma per la Mari.... io SEMPLICEMENTE LA MANGIO!!!!!!