domenica 10 maggio 2009

Pappardelle rosa alla crema di porri


Avrete anche voi la libreria traboccante di riviste di cucina! Sono giorni che la nostra attenzione veniva calamitata da una splendida pasta fresca color rosa... e noi, ieri sera, abbiamo deciso di riprodurla. Anche se la photoshoppatissima copertina riportava una pappardella color rosa shocking e a noi invece è risultato un ben più sobrio rosa antico!

Ingredienti
:
150gr di farina 00
100gr di farina di semola di grano duro
100gr di rapa rossa cotta
3 tuorli
un pizzico di sale
2 cucchiai di acqua
Per il condimento:
2 porri
2 cucchiai di olio
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaio di semi di papavero

Procedimento:
Preparare la pasta fresca disponendo sulla spianatoia le due farine a fontana a cui aggiungeremo la crema ottenuta frullando la rapa e i 3 tuorli. Per circa 10 minuti lavorare l'impasto, con un pizzico di sale e un goccio d'acqua. Formare una palla, inumidire la superficie, coprire con della pellicola e lasciare riposare per una o due ore.
Stendere la sfoglia con il matterello, aiutondosi con la farina di semola che agevola notevolmente l'operazione. Dopo quindici, venti minuti, se siete stati bravi, avrete ottenuto una bella sfoglia di un bellissimo color porpora, pronta per essere tagliata. Noi abbiamo scelto il formato pappardella.
Per il condimento pulire e tagliare il porro e metterlo in una casseruola con l'olio e un cucchiaio di acqua. Far cuocere per circa 20 minuti a fuoco basso, girando di tanto in tanto. A cottura ultimata frullare i due terzi della salsina (una piccola parte la lasciamo per guarnire il piatto).
Intanto in una padella antiaderente tostare a fuoco basso i semi di papavero per circa 5 minuti, fino a quando avranno assunto un colore scuro.
In una pentola capiente mettiamo a bollire l'acqua con un goccio d'olio e qui verseremo la pasta a cuocere per tre o quattro minuti.
Scolare la pasta e condirla con la crema di porri, impiattare e presentare con un cucchiaio del concondimento che avevamo messo da parte e una spolverata di semi di papavero.
*Nota di servizio: durante la cottura, ahimè, il color porpora lascerà il posto ad un più spento rosa antico...
Comunque, il piatto resta molto scenografico, di sicuro effetto e di ottimo sapore!

3 commenti:

Miss V ha detto...

Ragazze quanto ammiro tutta questa buona volontà!
Non è che un giorno posso autoinvitarmi a pranzo? :)

Cuoche per caso ha detto...

Hey .... non c'è neanche bisogno di dirlo, basta pensarlo et voilà sei già invitata!! Nsomma, per intenderci, quando vuoi!!!

butterfly.23 ha detto...

che gola!!! complimenti!!

se vi va uno scambio link lasciatemi un commento nel mio blog di cucina http://iltrovaricette.blogspot.com

a presto :)