mercoledì 27 agosto 2008

I testaroli, la pasta più antica del mondo!


Sono tipici della Lunigiana, hanno l'aspetto di una enorme frittellona fatta con farina, acqua e sale e cotta nel "testo", un contenitore in ghisa. Qualche tempo fa, abbiamo provato a farli versando l'impasto base in una padella antiaderente .... mmm ma il risultato lasciava a desiderare. Meglio comprarli, tagliarli a forma di rombo e cuocerli in acqua salata fino a che non vengono a galla. Noi li abbiamo mangiati con il pesto ... ma non escludiamo un esperimento con pomodorini e basilico ..... Tutto questo per dirvi che sono ASSOLUTAMENTE da provare!!!!

5 commenti:

Licia ha detto...

Che bbbbuooooooni i testaroli! :)

rita ha detto...

siiiiiii .... ce li avete fatti scoprire voiiiiiiiiiii :)))

Anna ha detto...

E andiamo in Lunigiana a comperarli? :-)
Ah, la Lunigiana, quanti ricordi!!!!!!!!

Cuoche per caso ha detto...

hihihih!!! Noi, grandi appassionate di supermercati, meglio ancora se IPER.... siamo riuscite a scovarli anche qui!!! SE VIENI QUI TE LI FACCIAMO TROVAREEEE ..... QUANDO VIENIIIII????? PORTA PURE IL BEPIIIIIIIII!!!!

Anonimo ha detto...

ma anche solo con olio e parmigiano e con un buon sugo di funghi.
parola di una lunigianese doc!!

bel blog!

a rileggervi e arrivederci su PPB!
Lady Maryann

ps: una di voi è pure mia omonima!